Wednesday, October 17, 2012

Una italiana di cui sono fiero di condividere la cittadinanza...

Dal Filo diretto con gli ascoltatori di Prima Pagina di RAITRE Radio del 16-10-12 :


Di persone come queste sono fiero di condividere la Nazionalita’ e non certo di condividerla con personaggi come Monti, Napolitano che hanno dapprima favorito la resistibile ascesa di un Criminale come Berlusconi ed ora  danno un Colpo mortale alla convivenza civile spingendo le persone a essere le une contro le altre, bastonando sempre e solo le persone oneste.

 


Pronto buongiorno sono Simonetta e chiamo da Perugia, buongiorno volevo esprimere cosi'  un dissenso e anzi qui devo dire una mia indignazione per quello che sono le norme varate dal governo nelle ultime ore,  delle norme che appunto prevedono che per la legge di stabilita' non verranno restituiti i soldi alle imprese,  crediti per 20 milioni e passa euro, verranno tolte agli invalidi gli assegni di accompagnamento ect. ect.; 

queste norme assurde per i professori,  io devo dire sono indignata dalla telefonata che ho sentito di quell'ascoltatore che se la prendeva con gli insegnanti che vengono pagati quattro soldi per cui vengono fatte le pulci al loro orario, come se non sapessimo benissimo la fatica che costa l'aggiornamento, stare con dei ragazzi che oramai sono spesso abbandonati a se stessi e a cui , i professori, vengono delegate le funzioni genitoriali quindi veramente il problema degli insegnanti e' proprio quello di non avere nessun riconoscimento in uno Stato che invece ecco ha approvato la norma per restituire i soldi immediatamente per il mancato adeguamento, adesso non mi ricordo quale sia  il titolo per cui verranno restituiti a queste persone, a questi manager, dai 9.000 euro in su poverini, avevano evidentemente dei problemi di sopravvivenza immediata.
 Allora io dico questo : come in una famiglia nella quale si avesse,  lo stato e' una famiglia,  e quindi come in una famiglia nella quale mancassero dei soldi e la madre rivendicasse il fatto che  pero' ha diritto a continuare ad avere lo stesso trattamento che aveva quando all'inizio del matrimonio andava a fare le vacanze in crociera oppure viveva di champagne e fragole, e il padre mettesse in modo moto cosi' dei sistemi di recupero  crediti mandando a cosi' far prostituire i figli,  oppure lui stesso riscuotendo crediti coattivi strangolando le persone insomma, ecco l'esempio che viene adesso e' questo :
siamo passati dal governo dei nani e delle ballerine e delle maitresse a quello degli esecutori  testamentari che ci comunicano questo : che in Italia non esiste veramente il valore del Bene Comune.
Queste norme non fanno che ingenerare sempre di piu' il sentimento di avversione verso lo Stato incoraggeranno sempre piu' l'evasione perche' quando il principio che emerge e' che in realta' si evade dal senso dello Stato e del Bene Comune che e' appunto quello di una amministrazione sana in tutte le sue parti, non si puo' che ingenerare disvalori e quindi queste norme servono solo  a questo,  a giustificare tutti i mali, le malversazioni dell'  Italia che dal grande al piccolo mirano solamente ad affermare questo :
io me ne infischio del Bene Comune, penso solo a riempirmi la pancia, lo stomaco e vadano tutti in malora, ecco si evade in tanti modi, e in Italia si evade tutti dal senso dello Stato, dal grande al piccolo.
Questa e' la mia idea  e la ringrazio di avere accolto questo mio sfogo.

Fine dell'intervento della signora Simonetta di Perugia,
 
Commento del giornalista Luca Telese che cura la Rassegna Stampa questa settimana :
 Guardi non dico neanche una parola perche' lei ha detto tutto nel senso che c'e' qualcosa, lo dicevo nella telefonata precedente, che non puo' funzionare cosi', c'e' qualcosa che e' inaccettabile e la cosa che e' inaccettabile e' che siano violati tutti i patti con tutti i cittadini, soprattutto quelli piu' deboli e invece siano sempre garantiti i patti con i soggetti  forti.
rti.

0 Comments:

Post a Comment

<< Home